Grazie!!

“È difficile coinvolgere chi non è disabile in queste questioni”

“Il problema è far scendere con noi in piazza i non disabili”

“L’indifferenza delle persone è il male peggiore”

Sono tutte frasi condivisibili: la consapevolezza dell’importanza dei diritti non è prerogativa di tutti.
Già non sono moltissime le persone che scendono in piazza per i propri diritti; se si tratta di mobilitarsi anche per quelli che non ci riguardano in prima persona in molti pecchiamo di pigrizia.

Ma da due mesi a questa parte abbiamo avuto modo di vedere la bellezza di un sacco di persone.
Per citarne solo alcuni, una grafica ha offerto la sua professionalità a titolo gratuito, per completare il materiale da produrre.
Perfetti sconosciuti ci hanno fatto donazioni che abbiamo investito in palloncini, striscioni, cartelloni e stampa volantini.

Alcune persone (anche con una famiglia e un lavoro a tempo pieno) hanno fatto per noi lavori di vario tipo al computer, anche compiti noiosi e ripetitivi di ricerca o invio email, e molti ci hanno dato contributi preziosi.
Senza citare ovviamente chi suonerà agli eventi o si occuperà dell’animazione o delle foto in modo volontario.
Tutte queste disponibilità sono andate ad aggiungersi alla creatività, all’intelligenza e all’instancabile impegno degli organizzatori disabili delle manifestazioni.

Ci sembra doveroso poi aggiungere che tra tutti i collaboratori che danno una mano ad organizzare le manifestazioni, tra tutte le persone che stanno probabilmente perdendo ore preziose di sonno e di vita sociale, alcuni sono sì disabili, magari in carrozzina, ma non hanno bisogno di assistenza in prima persona.

Tutto questo ci riempie di una gratitudine enorme.
E quindi non c’è da dire molto altro: semplicemente GRAZIE!

M. Chiara e Elena

2018-07-29T16:19:46+00:00