Oggi manifestiamo…

Oggi manifestiamo perché ci sono un numero imprecisato di persone nelle case di cura, imprigionate senza aver commesso reati se non quello di essere nati o essere diventati disabili.

Manifestiamo perché in pratica nella nostra società non è ancora contemplato che una persona non riesca a compiere da sola le azioni di base – come mangiare, bere, lavarsi, uscire – e abbia quindi bisogno di assumere altre persone per farle. Manifestiamo perché aver bisogno di aiuto non è qualcosa di vergognoso, e non rende la vita dei disabili meno degna o più brutta.

Manifestiamo perché ciò che viene dato adesso in termini di fondi è insufficiente e indegno, con differenze di regione in regione che portano a inutili campanilismi. Manifestiamo perché possiamo farlo, perché c’è una comunità unita che ci supporta e viene con noi in piazza.

Scendiamo in piazza per dei diritti umani che dovrebbero essere scontati. Ma ci sono tante cose che dovrebbero essere scontate e invece non lo sono, quindi siamo pronti a impegnarci per far sì che questi diritti siano riconosciuti e rispettati.

2018-07-29T16:42:27+00:00